HOME PAGE DIREZIONE AZIENDALE  COLLEGIO SINDACALE DIPARTIMENTI

UNITA' OPERATIVE

MAPPA OSPEDALE
Ti trovi in: La Comunicazione, la Tutela, la Partecipazione >> Il Volontariato >> Informazioni utili ai Cittadini stranieri

 

 INFORMAZIONI UTILI AI CITTADINI STRANIERI 


SERVIZIO DI MEDIAZIONE CULTURALE

L’INIZIATIVA:

L’Azienda ospedaliera di Caserta attiva, all’occorrenza, il Servizio gratuito di mediazione linguistico-culturale, gestito dall’Agenzia di mediazione linguistico-culturale del Cidis onlus (Centro di informazione, documentazione, iniziativa per lo sviluppo), un’associazione che opera a livello nazionale ed europeo per garantire diritti e pari opportunità alla popolazione immigrata e per informare e sensibilizzare l’opinione pubblica italiana alla cultura dell’accoglienza.

L’iniziativa rientra nel Progetto S.I.R.C., Servizi Interculturali Regione Campania, che il Cidis onlus ha avviato nell’ambito del Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione 2014 - 2020 e che ha come Enti capofila il Coinor e l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

COSA OFFRE:

Il Servizio garantisce l’intervento, su chiamata, di un mediatore culturale, che ha il compito di:

  • agevolare l’accesso dei cittadini stranieri alle prestazioni offerte dall’Ospedale;

  • facilitare il rapporto e il dialogo tra gli immigrati e gli operatori sanitari;

  • aiutare a superare le difficoltà di comunicazione che l’incontro tra lingue e culture diverse inevitabilmente determina.

COME FUNZIONA:

Per fruire del Servizio, l’Unità di degenza chiede l’intervento di mediazione culturale, compilando un modulo che inoltra agli Assistenti sociali, i quali si attivano per contattare il Servizio e fissare l’incontro con il mediatore.

GLI OBIETTIVI:

Aderendo all’iniziativa, l’Azienda ospedaliera di Caserta si prefigge di soddisfare almeno tre obiettivi:

  • garantire il diritto alla salute dei cittadini stranieri, interpretando più fedelmente i loro bisogni e rispondendo a questi con cure appropriate;

  • potenziare la politica della centralità e dell’accoglienza del malato;

  • contribuire, in collaborazione con istituzioni e associazioni, a ridurre le distanze, rispettando le differenze, in direzione di una concreta inclusione sociale e culturale degli immigrati nel territorio casertano.


 

Urp - aggiornamento: novembre 2017